English Italiano

Corridoio Vasariano a Firenze!


Il 1565 è l'anno del matrimonio tra Francesco dei Medici, figlio del Granduca Cosimo I, e Giovanna d'Austria. Cosimo I ha appena acquistato Palazzo Pitti, per farne la nuova dimora della famiglia Medici e sente la necessità di creare un passaggio che gli permetta di spostarsi da casa al Parlamento (situato nell'attuale Galleria degli Uffizi) senza passare lungo le strade cittadine. In effetti è divenuto troppo pericoloso per la famiglia Medici percorrere l'affollatissimo Ponte Vecchio, ottimo luogo per un attentato.

 

Cogliendo l'occasione dei festeggiamenti per il matrimonio, il Gran Duca incarica Vasari di creare il passaggio che collega direttamente Palazzo Pitti agli Uffizi passando sopra le botteghe di Ponte Vecchio. Il corridoio fu completato da Vasari stesso in soli sei mesi.

 

Il corridoio è visibile anche da Ponte Vecchio in cui si nota, in particolare, una parte esterna alla costruzione antica. Visto dall'interno il corridoio crea un imbuto nel passaggio che permetterebbe di a due sole persone di ostruire e difendere il passo. La tradizione, al contrario, narra che i proprietari dell'appartamento in corrispondenza del restringimento, si opposero alla cessione di parte della loro proprietà per creare il Corridoio, in opposizione al governo dello stesso Granduca.

Il corridoio venne decorato poi con una lunga collezione di ritratti.

 

Per visitare il corridoio è necessario prenotare con largo anticipo. Qualora ciò non sia possibile ci si può seguire il percorso del corridoio dall'esterno, dagli Uffizi a Palazzo Pitti.

 

 

 

Booking.com

Vacanze LowCost

Le tue Guide di Viaggio

 

Scopri cosa fare a Firenze

CURIOSITA' ED EVENTIArte, cultura, tradizione

CUCINA FIORENTINA Semplice, nutriente

HOTEL A FIRENZE Dove dormire

MAPPA DI FIRENZE Visitare la città